Grave decisione del commissario che rischia di andare a svantaggio della comunità

Massalengo, 19 aprile 2018 – «In merito alla realizzazione della nuova casa di riposo alla Motta Vigana, il commissario prefettizio ha preso una decisione che riteniamo essere molto grave, approvando in questi giorni una convenzione a poche settimane dalle elezioni, che vincola il futuro amministrativo di Massalengo, a prescindere da chi sarà chiamato a governare». Così interviene la Lista Civica Uniti in Massa.

«Sulla questione abbiamo chiesto un incontro, aspettandoci un riscontro istituzionale, invece il commissario ha fatto sapere in modo molto poco partecipativo e senza un confronto utile alla comunità, che “non intende incontrare nessuno, la decisione è stata presa e indietro non si torna”».

«Siamo ovviamente favorevoli affinché sul territorio possa trovare spazio una struttura di utilità sociale, ma le modalità e i termini della convenzione secondo noi sono assolutamente svantaggiosi per la comunità massalenghina e rischiano di portare vantaggio solo al privato: la struttura sorgerà infatti su un terreno comunale, ora area parco, in via Padre Marco, in diritto di superficie per 30 anni. Gli stessi parcheggi poi, ad uso della struttura, saranno realizzati su un’area messa a disposizione a titolo gratuito dal Comune».

«Ci saremmo aspettati che quantomeno in cambio venisse previsto un nuovo parco, magari anche su un’altra area. Grave anche il fatto che tale convenzione prevede per i bisognosi del paese solo 5 posti letto (a fronte dei 200 previsti!) ad un prezzo calmierato – su richiesta della pubblica amministrazione – scontato del 25%. Infine non vi è nessuna garanzia sui posti di lavoro riservati ai residenti».

«Ci aspettiamo che la notte porti consiglio e che chi di dovere si comporti in modo più istituzionale».

Da Lodinotizie del 19 Aprile 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *